SanPa, quando l’eroina era la vita

Vincenzo Muccioli. Fu a capo della comunità di recupero dalle tossicodipendenze più grande d’Europa. La comunità di San Patrignano. Il patrigno fatto santo per essere stato capace, con i suoi metodi, su cui torneremo fra poco, di strappare migliaia e migliaia di giovani dalla morte. Dall’overdose. Vincenzo Muccioli. Un omone uscito da un film di Fellini. Muccioli che ricevette le avances della politica del suo tempo. Un eroe. Di più, un santo. Eppure mai personaggio fu più controverso.

Read more

La calma prima della tempesta (inglese)

La variante inglese, quella sudafricana, un’altra scoperta in Giappone e chissà poi quante altre ne scopriremo o ne arriveranno. Ma questo conta poco. Ora quel che conta è che la prudenza è d’obbligo. Soprattutto adesso. Si è provato a chiudere, ma intanto la variante si è fatta comunque strada. I focolai si moltiplicano. In Ticino come nel resto della Svizzera. Un albergo a Sankt Moritz ieri, la scuola media di Morbio Inferiore qualche giorno fa e prima ancora a Balerna la casa anziani. Un’intera scuola media, 500 allievi e 70 docenti, è finita in quarantena a causa della variante inglese. Una variante che “ci ha rimandato indietro di un anno”, ha confessato disarmato il medico cantonale Giorgio Merlani.

Read more

Adesso basta con la pasta!

Può la pasta essere fascista? Almeno così pare stando alla recente e incredibile polemica montata attorno alla pasta “La Molisana” rea di aver lanciato sul mercato dei formati dell’alimento principe della penisola italica con un chiaro riferimenti al fascismo. Tripoline, Bengasine, Assabesi e Abissine. Ragion per cui sui social s’è letteralmente scatenato l’inferno sebbene le intenzione dello storico pastificio di Campobasso fossero ben altre e non certo di strizzare l’occhio al Ventennio fascista.

Read more

USA: democrazia anno zero

America, 2021. Che prima o poi sarebbe successo era solo questione di tempo. Trump lo chiedeva da molto. “C’hanno fregato le elezioni, state pronti, ve lo dico io quando” . E alla fine eccolo arrivare, come una lettera alla posta, il tentato golpe. Pronti a tutto. Con in bocca parole come “civil war”. Guerra civile. Perché convinti di agire per una giusta causa, da patrioti che hanno deciso di farla pagare a chi ha scippato loro il vero vincitore delle ultime elezioni presidenziali. Ne è convinto il 39 percento degli americani.

Read more

Dormi che ti passa, anche il Covid

In una società che ha dichiarato guerra anche al sonno, talvolta non guasta ricordare quali siano le sue proprietà benefiche. Il sonno è fondamentale per la salute fisica. Durante il sonno il corpo rallenta le sue funzioni fisiologiche. La temperatura si abbassa, il metabolismo rallenta, la pressione sanguigna si stabilizza e i tessuti si rigenerano. Un buon numero di ore di sonno inoltre ci consentono di dare nuova linfa alla memoria e a renderci più vigili e attenti. Può essere che chi dorme non pigli pesci, ma di sicuro vive meglio.

Read more

Un selfie bello da morire

Che cos’è un selfie? Probabilmente l’emblema e, di sicuro, è tra i simboli del presente che meglio raccontano cosa siamo e cosa siano davvero stati questi ultimi folli anni. Selfie, uno dei termini più gettonati, che in italiano potremmo semplicemente definire come autoscatto. Eppure, chissà com’è, in inglese suona sempre tutto meglio. Di sicuro almeno in questo caso perché selfie e selfish si somigliano molto. Selfish che sta per egoista. L’autoscatto egoista.

Read more

Cina: chi non mangia, paga

La faccenda non è nuova. “Lo spreco è vergognoso, e la parsimonia è degna di onore”, aveva dichiarato ad agosto il presidente della Cina Xi Jinping. L’operazione promossa in quell’occasione si chiamava “piatto vuoto”. Un’azione volta a ridurre lo spreco alimentare e le importazioni di cibo dall’estero. A distanza di qualche mese, quelle raccomandazioni, diventeranno presto legge. A riferirlo è il quotidiano inglese The Guardian.

Read more

Quelle regole del Covid

Mentre in Germania la cancelliera Angela Merkel in un accorato appello al popolo tedesco diceva che ogni morto di Covid è un morto di troppo e annunciava l’introduzione di un severo lockdown, in Italia la gente affollava le piazze, i negozi e i centri commerciali nella consueta corsa allo shopping prenatalizio. Tutti quanti con la loro bella mascherina, ovvio, ma comunque incapaci di resistere al rito collettivo del “regalino di Natale”. Del resto venerdì sera, in Ticino, si è assistito a qualcosa di molto simile con il pienone in quasi tutti i ristoranti del Cantone, presi d’assalto nell’ultimo giorno utile per cenare ancora a un orario decente, dato che da sabato la chiusura dei ristoranti è passata dalle 22.00 alle 19.00.

Read more

A quindici anni la copertina di Time

Si chiama Gitanjali Rao e ha appena quindici anni. Eppure di recente si è meritata la copertina di Time, infatti la rivista statunitense l’ha scelta quale “Kid of the Year”, cioè giovane dell’anno. Gitanjali a dispetto della sua giovane età è un scienziata. Ed è balzata agli onori della cronaca per aver creato un apparecchio che permette di misurare i livelli di piombo nell’acqua, ma anche per aver congeniato un’applicazione utile a prevenire il cyberbullismo.

Read more