Falsi invalidi, attenti a quei droni

E se per metterci un freno al proliferare di falsi invalidi si facesse ricorso a un servizio di sorveglianza autorizzato dalla legge formato da detective incaricati di smascherare tutti i furbetti in AI o che, senza vergogna, si stanno approfittando della SUVA? Ebbene, da un recente sondaggio, risulta che il 62% della popolazione approverebbe senza batter ciglio un provvedimento del genere

Read more

La fine di un’era ma non di Cuba

Dopo Fidel, oggi è il turno di Raul. Per la prima volta dal 1976 alla guida del paese non ci sarà più un Castro. A sostituire il fratello del lider maximo alla testa del governo dell’isola caraibica sarà l’attuale primo vicepresidente del Consiglio di Stato già ministro all’istruzione superiore, il cinquantasettenne Miguel Diaz-Canel. È lui il primo presidente a non aver preso parte alla rivoluzione cubana.

Read more

Caro Renzi, dai retta a un ignorante

“Ciao Matteo, per rivincere devi saper perdere. Al tuo posto, prenderei la bici, andrei a trovare Luigi Di Maio e gli direi: eccomi qui pronto al tuo fianco per guarire l’Italia.” In soldoni è questo il senso della letterina indirizzata da Adriano Celentano al leader dimissionario del Partito Democratico Matteo Renzi. Ma non di soli onori è fatto lo sproloquio dell’Adriano nazionalpopolare che, a quel buon bischero del Matteuccio, riserva anche qualche onere e un monito.

Read more

La Jihad che non c’è

Ancora una volta assistiamo alla strumentalizzazione e lo sciacallaggio che taluni fanno di vicende come quella di Münster. Dove, se un veicolo fa strage di pedoni, allora, dietro a tutto ciò, non può che esserci un orco di fede musulmana, un jihadista, un migrante, uno straniero mangiapane a tradimento. Una cultura dell’odio che il nostro immarcescibile Lorenzo Quadri vomita senza sosta dal suo profilo Facebook. Non certo per amore di verità, quanto piuttosto per alimentare una paranoia, tanto pericolosa quanto poggiata sulla malafede, sulla bugia, cercando di vederci la jihad anche dove non c’è.

Read more