Viaggiare nel tempo con Google Earth

Per chi come me ha imparato ad orientarsi con una cartina topografica, con un lenzuolo di carta in mano e per anni è andato avanti a farlo in questo modo, ben prima dell’avvento di Google con Google Maps e Google Earth, ha sicuramente imparato come nel giro di poco quelle mappe erano in molti casi già vecchie perché nel frattempo erano state costruite nuove strade, ponti, ferrovie, edifici e abitazioni. Il territorio mappato era irrimediabilmente cambiato.

Read more

Antico Egitto e la città d’oro ritrovata

La notizia è della scorsa settimana. A Luxor, dalle sabbie del deserto, è riaffiorato un nuovo straordinario tassello della storia dell’Antico Egitto. Si tratterebbe del più grande insediamento urbano mai ritrovato in Egitto e la più importante scoperta archeologica dopo il rinvenimento della tomba di Tutankhamon. Un insediamento di oltre tremila anni fa ritenuto senza precedenti a livello di dimensioni, al punto che tra gli specialisti è stato fin da subito ribattezzato come “la città d’oro perduta”.

Read more

De Gregori, il Principe ha settant’anni

Una settimana fa, il giorno di Pasqua, il cantautore romano Francesco De Gregori ha compiuto settant’anni tondi tondi. Un anniversario festeggiato dal diretto interessato in sordina. Lontano dal clamore del palcoscenico. Giusto un brindisi in compagnia di familiari e amici. E nessun’intervista, malgrado i numerosi attestati di stima giunti da ogni dove.

Read more

Myanmar e la protesta insanguinata

La lista dei morti s’allunga ogni giorno un po’ di più e, in segno di protesta, c’è chi ha tinteggiato le strade di rosso per ricordare che il sangue versato nel corso delle proteste non si è ancora seccato. In Myanmar, a tutt’oggi, sono ormai più di 600 le vittime della repressione portata avanti dall’esercito di fronte alle proteste della popolazione per il colpo di stato messo a segno dall’esercito a inizio febbraio. Sono 3’500 le persone arrestate. E a poco o nulla sono finora servite le condanne e le voci critiche giunte dall’Occidente che, in coro, hanno chiesto la restaurazione del legittimo governo di Aung Suu Kyi, minacciando sanzioni e perfino un possibile embargo internazionale.

Read more

“Alice io t’ammazzo, giuro”

“Dopo aver sentito dell’omicidio-suicidio di Carasso mi è venuto da chiedermi, ed è brutto da dire, se la prossima potrei essere io”. A dirlo è Alice, il nome è fittizio. È una ragazza di cui non sappiamo neppure l’età, intervistata di recente dal portale informativo online Tio.ch. Alice alla fine ha preso il coraggio a quattro mani e ha denunciato il suo compagno, lo ha fatto malgrado tutto.

Read more

Social, l’estrema destra e Bernie Sanders

Anche se dopo l’assalto del Campidoglio a Washington, soprattutto grazie alle segnalazioni dell’FBI, i contenuti di alcuni gruppi e movimenti estremisti sono stati bloccati, ancora oggi sono oltre duecento le pagine collegate a gruppi di miliziani della destra radicale che condividono contenuti razzisti e violenti sul social. Ma la piattaforma di Mark Zuckerberg non ha solo un grave problema legato alla diffusione di odio online.

Read more

Salvini: la Cina non faccia la furbina

La rima ce l’ho messa io ma il senso è quello. La nuova crociata del capo della Lega (ormai non più Nord da un pezzo) è contro la Cina. Se un tempo a puzzare, a non essere in linea con i sacri principi padani erano i terroni, oggi a stare sulle balle al Lider maximo lumbard è la Repubblica popolare cinese. Se un tempo erano gli albanesi che entravano in casa a rubare, poi i rumeni, poi i clandestini in arrivo a Lampedusa sui banconi, oggi il nuovo nemico, il bersaglio degli strali leghisti sono coloro che c’hanno appestato con il loro virus. I cinesi.

Read more

Fukushima, l’anniversario e poi?

Pochi giorno fa ricorrevano i dieci anni dal disastro nucleare di Fukushima. In Giappone, l’11 marzo del 2011, un terremoto fu seguito, qualche decina di minuti dopo, da un devastante maremoto. A chi diceva convinto che un’altra Chernobyl non si sarebbe mai più verificata, bastarono appena 25 anni per ricredersi. Per ritrovarsi ancora una volta ai piedi della scala a fare i conti con il mostro nucleare. Lo tsunami che fece 15’000 vittime investì anche la centrale nucleare di Fukushima che, pur avendo retto alla scossa sismica, venne sommersa dall’acqua ritrovandosi improvvisamente senza corrente elettrica.

Read more

Il fallimento della monarchia britannica

La notizia di questi giorni è che Harry, il nipote più irrequieto della regina Elisabetta, e la moglie Meghan Markle sono di nuovo in guerra contro la famiglia reale. Nell’anticipazione dell’attesa intervista ai due realizzata da Oprah Winfrey, la Maria De Filippi d’Oltreoceano, Markle ha detto che la monarchia britannica “continua a diffondere falsità” sul loro conto.

Read more

Londra addio, auf wiedersehen, goodbye

London calling, Londra sta chiamando. Così cantavano i Clash. Il leggendario gruppo punk rock inglese di Joe Strummer. Era il 1979. Londra sta chiamando le città sperdute/ Ora che la guerra è stata dichiarata e la battaglia è finita/ Londra sta chiamando l’oltretomba/ Venite fuori dall’armadio, tutti voi ragazzi e ragazze/ Londra sta chiamando. Un pezzo che sembra essere stato scritto pensando alla Brexit. Soprattutto se consideriamo il fuggi fuggi generale al quale abbiamo assistito in quest’ultimo anno.

Read more