Verdetto coraggioso per tre torturatori

Due giorni dopo la decisione della Giunta per le immunità del Senato italiano di non rinviare a giudizio l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini per il sequestro della nave Open Arms, un tribunale di Messina ha reso giovedì un verdetto coraggioso per quanto riguarda le sorti disumane riservate ai profughi. Ha condannato tre torturatori di un campo di prigionia libico a vent’anni di carcere ciascuno.

Read more

Bambini nei lager greci, la Svizzera è sorda

Bambini non accompagnati accampati nei lager greci: la Svizzera fa orecchie da mercante!
Lo scorso 29 aprile il Comitato “Protezione per i bambini in fuga” depositava al Consiglio federale una petizione sottoscritta da oltre 10mila persone e che chiedeva di accogliere in Svizzera 200 bambini e minorenni non accompagnati, accampati nei lager delle isole greche, in condizioni di estrema indigenza. La risposta appena giunta è stata accolta con scontento e delusione dal Comitato: il governo svizzero precisa che sta aprendo le porte sin da metà maggio a 23 bambini che hanno legami familiari nel nostro paese, ma soltanto a loro.

Read more

USA, 30 anni di proclamata innocenza: giustiziato

Walter Barton aveva 64 anni, era bianco, confinato su una sedia a rotelle e da decenni era detenuto nel braccio della morte di un carcere del Missouri. Sicuramente nessuno di noi non avrebbe mai sentito il suo nome né visto il suo viso se tre giorni fa, il 19 Maggio, non fosse stato messo a morte con un’iniezione letale. Era stato condannato per un omicidio commesso quasi 30 anni prima e per il quale si era sempre professato innocente. Le sue ultime parole: “State giustiziando un uomo innocente”!

Read more

Brasile: verso la fine di Bolsonaro?

Sin dall’inizio della pandemia che sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta o quasi, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro non ha mai smesso di minimizzarne la portata. Ora però, quella che chiamava ironicamente “una piccola influenza”, sta mietendo fino a 900 vittime al giorno mentre il numero dei contagi è salito a 230’000 piazzando il suo Paese al quarto posto della classifica mondiale. Ma la realtà potrebbe anche essere molto peggiore e oggi Bolsonaro, il cui ultimo ministro della sanità ha appena gettato la spugna, inizia davvero a rischiare il suo posto.

Read more

Sciopero per il clima, ma non in piazza!

Se due mesi e mezzo fa l’arrivo della pandemia non avesse sconvolto i nostri modi di vita, oggi 15 maggio sarebbe stato il grande giorno della Manifestazione per il clima che avrebbe coinvolto ecologisti di tutto il mondo all’appello del movimento “Sciopero per il clima”. Non si potrà quindi scendere in piazza come previsto, ma ci si potrà comunque mobilitare tramite una diretta radio di 12 ore, chiamata “Radio Futuro” che si connetterà con attivisti di ogni angolo del pianeta.

Read more

Italia: stop clandestinità per i braccianti agricoli?

Primo focolaio europeo di Covid 19, l’Italia sta pagando un pesante tributo alla pandemia per quanto riguarda il crollo della sua economia. Il settore agricolo fa anche le spese del lungo stallo ed è più che mai urgente l’arrivo di manodopera per la raccolta dei pomodori, in particolar modo in Puglia. A Roma si sta discutendo in queste ore il decreto che regolarizzerebbe la situazione dei braccianti stranieri.

Read more

Campione d’Italia: cornuti e mazziati

Già messa in ginocchio dalla chiusura della sua unica fonte di sostentamento, il Casinò municipale, fallito nel luglio 2018, soffocata poi dall’entrata nello spazio doganale dell’UE, l’enclave di Campione d’Italia deve fare anche i conti con le restrizioni imposte dalla pandemia del Coronavirus. Ne abbiamo parlato con il Commissario prefettizio Giorgio Zanzi che rimarrà in funzione fino alle elezioni municipali posticipate al prossimo autunno.

Read more

Indennità per indipendenti: che fine hanno fatto?

Promesse dalla Confederazione, dai Cantoni, dai Sindacati, le indennità per lavoro ridotto destinate agli indipendenti sembrano fare una gran fatica ad arrivare. Malgrado siano retroattive al 17 marzo, chi le ha richieste il 23 dello scorso mese non ha ancora visto il becco di un quattrino e ha dovuto accontentarsi di una risposta via mail: “evaderemo la sua domanda al più presto”.

Read more

Svizzera, il dente avvelenato delle Iene

Dallo scoppio della pandemia di Covid 19 dapprima in Ticino e quindi nel resto della Svizzera, sono stati pochi i media italiani – parlati e scritti – a riferire della situazione nel nostro Paese. Regolarmente i telegiornali della Penisola passano in rassegna il numero dei contagiati e dei morti di tutti i Paesi europei – e intendo europei a livello geografico, non politico – tralasciando regolarmente la Svizzera, duramente colpita dal virus. Quando però vi è da ironizzare e criticare negativamente ecco che spuntano “Le Iene”, che si sa, contro la Svizzera e il Ticino in particolare hanno il dente avvelenato.

Read more

Migranti e Covid: appello urgente al Consiglio federale

Sono stati pubblicati ieri i dati dello Stato Maggiore cantonale dell’immigrazione sull’occupazione del Centro unico temporaneo per migranti di Rancate: mediamente, per il primo trimestre del 2020, il centro ha registrato una presenza superiore ad una persona toccando un massimo di 11 richiedenti il 14 gennaio. Intanto però la situazione dei profughi è drammatica e il movimento “Evacuare ora” lancia un appello urgente al Consiglio federale per accogliere il maggior numero possibile di rifugiati in provenienza dai campi delle isole dell’Egeo.

Read more