Una speranza per Mark

Mark, lo studente ucraino della CSIA di Lugano rimpatriato con la forza assieme ai suoi genitori lo scorso 23 ottobre dopo che il Segretariato alla Migrazione (SEM) ne aveva ordinato l’allontanamento potrebbe tornare in Ticino. Basta che la Commissione dei diritti dell’infanzia accetti la richiesta urgente inoltrata la settimana scorsa dall’avvocata della famiglia Immacolata Iglio Rezzonico.

Read more

UDC: il diritto di ridere dei gay

“Facciamoci una sana risata, insomma”. Potremmo quasi dire che se il ridicolo uccidesse l’UDC e l’UDF, quel partito conservatore cristiano che basa il suo programma sulla Bibbia, sarebbero già belli e stecchiti dopo la loro sortita di ieri.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

Un ponte tra il Senegal e il Ticino

Uno stupendo progetto di interscambio scolastico lanciato dall’”Association internationale pour Médina-Mary” (AIMM), un paesino senegalese al sud di Dakar, mette in contatto degli scolari della scuola elementare dei Ronchini di Aurigeno nel Valmaggia con i loro coetanei africani.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

Alvin torna in Italia dal papà

È finito l’incubo nel campo prigionieri dei terroristi dell’Isis. Il piccolo Alvin Berisha, quel bambino albanese che viveva in Italia e di cui vi avevamo raccontato la triste storia documentata in una puntata dell’emissione di Italia 1 “Le Iene”, ha potuto lasciare il campo di prigionia dei terroristi dell’Isis in Siria e sta per raggiungere il papà e le sorelline in Italia

Read more

Nenad Stojanovic a cuore aperto

Nativo di Sarajevo, diventato svizzero nel 2003, il politologo e giornalista Nenad Stojanovic può essere considerato ticinese a tutti gli effetti anche se ormai vive e lavora oltre Gottardo. Il quotidiano romando Le Temps gli ha appena consacrato la sua “Grande Interview”: Nenad vi racconta la Bosnia della sua infanzia, la Lugano della sua adolescenza e gioventù e ripercorre la storia del suo paese d’adozione che conosce meglio di tanti svizzeri di nascita.

Read more

Caso Mark: appello alla mobilitazione

Malgrado un rinvio di due ore della partenza del loro volo che ha aperto un sottile spiraglio di speranza, Mark e i suoi genitori hanno dovuto lasciare la Svizzera ieri per tornare in Ucraina. Lo stesso giorno la Commissione per i diritti dell’infanzia accettava il ricorso contro l’espulsione del ragazzo diciannovenne inoltrato dalla sua avvocatessa Immacolata Iglio Rezzonico che oggi lancia un appello a mobilitarsi per fare tornare Mark e i suoi genitori in Ticino.

Read more

Aldin e i bimbi dimenticati dell’ISIS

Guardo raramente la trasmissione di Italia 1 “Le Iene” e ho visto per caso la puntata di giovedì scorso sul caso di Aldin. La storia di questo bambino albanese di 11 anni, nato in Italia e che una sera di dicembre del 2014 la mamma convertitasi all’Islam radicale ha portato via con sé in Siria, dove ha raggiunto un combattente dell’Isis, mi ha sconvolta. Come Aldin, rinchiuso oggi in uno dei campi dei prigionieri dell’Isis, i bimbi dimenticati sono tanti e fra loro anche figli di donne svizzere che hanno sposato la causa di Daesh.

Read more