Il cigno nero mette al bando l’arcobaleno

Per volere del cigno nero viene messo al bando l’arcobaleno: “È propaganda gay e contraddice la fede islamica e la morale pubblica”. Vengono messi al bando fiocchi, gonne, cappelli e astucci multicolore realizzati per bambini. A dispetto delle aperture sociali, spesso di facciata, e delle riforme in campo economico, il tema dell’omosessualità resta un tabù nel regno saudita, punito con la pena di morte in base alla sharia. Questo ed altro succede ad Oriente.

Read more

Medio Oriente verso il nucleare!

Isolato dall’Occidente a causa dell’attacco all’Ucraina, Mosca guarda con interesse a Oriente, dalla Cina alle nazioni del Golfo passando dalla Turchia, per rilanciare affari e commercio. Dal canto loro questi Paesi guardano con sempre maggiore attenzione verso la Russia per soddisfare il proprio bisogno energetico, e nel contempo centrare gi obbiettivi di riduzione degli inquinanti.

Read more

Il conflitto dimenticato

Violenze ed una lunga scia di sangue hanno caratterizzato le ultime settimane in Israele e in Cisgiordania. A Elad, 40 chilometri ad est di Tel Aviv, tre palestinesi sono stati uccisi e diversi sono rimasti feriti nel giorno dell’indipendenza dello Stato ebraico, Yom Ha-Atzmaut. In 3 scontri, avvenuti in Cisgiordania e a Gerusalemme domenica 8 maggio, sono stati uccise due persone e feriti un poliziotto palestinese ed uno israeliano.

Read more

Allarme carenza cereali anche ad Oriente

L’aumento vertiginoso nel comparto energetico e delle derrate alimentari, grano e cereali, legati alla guerra lanciata dalla Russia in Ucraina, rischiano di esacerbare le preoccupazioni in tema di sicurezza alimentare in Medio Oriente e Nord Africa. Tensioni che se restano incontrollate, potrebbero sfociare in proteste di piazza. Un malcontento generale che ha alimentato tensioni e ha innescato rivolte interne e nuovi conflitti, come già avvenuto in Libia, Egitto, Yemen, Siria e Bahrein.

Read more