Di occupazione, sottooccupazione e illusioni

Salvo errore mi sembra che nemmeno un politico di spicco abbia commentato i dati emersi dall’indagine (Rifos) sulla (dis)occupazione parziale. A livello nazionale 356mila persone dichiarano che vorrebbero lavorare di più, cioè incrementare la loro percentuale di occupazione. In Ticino questa situazione riguarda tre lavoratori su 10 o, detto altrimenti, 17mila lavoratori (il 30% in più rispetto al 2010).

Read more

Dalla Brexit alla Swissexit

La Brexit dovrebbe essere d’insegnamento anche per la Svizzera in vista degli accordi quadro in discussione. Partiamo da un dato semplice. Senza entrare troppo nel dettaglio delle cifre, il nostro commercio con l’UE rappresenta circa il 60% del totale, mentre per l’UE siamo un partner commerciale che incide per circa il 5%. Non c’è storia: l’UE può fare a meno di noi, ma il contrario sarebbe decisamente disastroso. La non ratifica degli accordi non significherebbe l’azzeramento degli scambi commerciali, ma diventerebbero più difficili e sicuramente ne risentirebbero

Read more