Il (quasi) privilegio dei numeri primi

No, Novak Đoković non è Dio, né Spartaco, né tanto meno un moderno Robin Hood. No, Novak Đoković è un tennista – il numero uno della sua disciplina – che, insieme al suo staff e agli organizzatori degli Australian Open, hanno voluto fare i furbi, non riuscendoci. Un tentativo che, proprio come una pallina da tennis, rimbalza i principi di equità, i valori sportivi, nonché il rispetto delle regole. Un gesto che non c’entra nulla con la libertà, ma solo col profitto.

Read more

Desmond Tutu: in nome della pace

Un ponte può esser fatto di ferro e pietra ma anche di carne e ossa. Infatti, anche gli uomini possono essere connettori fra culture e tradizioni diverse, fra il mondo degli oppressi e quello degli oppressori, fra disgraziati e privilegiati, fra Cielo e Terra, fra politica e diritti civili. Desmond Tutu, nel suo essere lottatore, persona di fede, simbolo e bussola morale, lo è stato per il Sudafrica, e non solo.

Read more

Siamo tutti figli di rabbia e d’odio

E possiamo rifugiarci nell’idea che sia tutta colpa dei social, della musica che ascoltano, dei film che guardano, della mancanza di educazione, dell’assenza dei genitori, della perdita di valori, dalle origini che hanno, dall’alcol e della droga. Ma tutte queste riflessioni non porteranno mai a nulla se alla violenza giovanile si risponde con altrettanta violenza. Il problema è più profondo, e riguarda tutti noi.

Read more