L’allegra danza della morte

È partito il primo d’aprile e durerà quaranta giorni esatti. Non si tratta di uno scherzo, ma di un progetto teatrale che non si è fermato neppure di fronte alla pandemia da coronavirus. Anzi. Proprio a partire da quest’ultima ha mosso i primi passi. Si chiama “Totentanz, la quarantena” ed è possibile seguirne l’evoluzione, giorno per giorno, all’indirizzo: https://totenta.nz/.

Read more

Il papà degli omini LEGO

Sorriso sornione, due baffoni da vichingo e lo sguardo curioso. Ce lo vogliamo ricordare così il disegnatore danese Jens-Nygaard Knudsen. Chi? Certo, il suo nome dirà poco o nulla alla maggior parte di tutti noi. Poi però, se aggiungo che è stato l’inventore degli omini della LEGO, denominati ufficialmente mini-figure, ecco che probabilmente negli occhi di molti si sarà nel frattempo accesa una lucina. Quella del ricordo di un infanzia felice trascorsa a giocare coi mattoncini di plastica più famosi al mondo.

Read more

Bye bye boy-scout, la fine di un mito

Scordatevi le lezioni per imparare i mille modi di fare un nodo. Dimenticatevi anche la nonnina che attraversa la strada in tutta sicurezza grazie al solerte aiuto di uno di loro e cancellate pure qualsiasi altra buona azione che nell’immaginario collettivo era legata alla mitica figura del boy-scout. Ebbene sì, anche loro, in questo periodo storico, non stanno esattamente attraversando un buon momento.

Read more

L’ora d’aria di Armando Punzo

Armando Punzo lo scorso weekend era in libera uscita al Teatro Sociale di Bellinzona. Fondatore e direttore artistico della “Compagnia della Fortezza”, all’interno della casa di Reclusione di Volterra. È lì che nel 1988 Armando ha deciso di recludersi, entrando in un carcere, in uno di quelli che all’epoca non godevano certo di una buona reputazione. Eppure lui se n’è infischiato.

Read more

Quel (Corona)virus che c’è in te

Da diversi giorni non c’è nessun altro argomento in grado di tenere banco e riempire le pagine dei giornali. Il Coronavirus. Lui. È la star del momento. Una manna dal cielo come ne capitano poche pensando al mondo dell’informazione. Non si parla d’altro anche quando lui non c’è, o non ancora. In Svizzera la notizia in assoluto più gettonata è che NON è ancora arrivato. Non pervenuto. Nessun caso noto, almeno per il momento. Poi staremo a vedere. Intanto, nell’attesa, l’allerta è massima. E se ne parla e straparla.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more

L’armata Brancaleone dello spazio

La Space Force di Donald Trump è appena nata. Eppure, stando ai commenti ironici riscossi finora sui social, non sembra essere nata sotto una buona stella. A essere stati derisi ci sono sia l’uniforme che il contrassegno scelti. “Dopo la consultazione con i nostri Grandi Leader Militari, esperti di design e altre figure, sono felice di presentare il nuovo logo per la United States Space Force, la Sesta Branca delle nostre magnifiche forze armate!”. È questo ciò che Trump, con il petto gonfio d’orgoglio, ha twittato qualche giorno fa presentando il contrassegno cucito sulle tute dell’esercito spaziale.

Read more

Perché Coca-Cola non abbandona il PET

La sfrontatezza, la spacconaggine di chi siede in plancia di comando, di chi occupa posti chiave in ambito politico, o è a capo di una multinazionale, spesso è davvero senza pari. Coca-Cola, pur producendo 200'000 bottiglie di PET al minuto – lascio a voi il calcolo della montagna di plastica prodotta in un giorno, un mese o in un anno – se ne frega. Quello della plastica e dei rifiuti, perché ogni bottiglia di PET, dopo essere stata usata è praticamente da buttare, non è un problema suo. E per ora Coca-Cola non ha in programma di cambiare lo stato delle cose per almeno provare a ridurre il proprio impatto ambientale.

VUOI LEGGERE DI PIÙ?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere GAS scopri le possibilità

Sei socio o hai già un abbonamento? .

Read more