Fabio Andina, un ticinese da leggere

Il libro di questa settimana è stato scritto da un ticinese, Fabio Andina, e tratta del Ticino. Ambientato in val di Blenio, più precisamente nel paesino di Leonatica, “La pozza del Felice” affascina per 180 pagine eppoi esplode, meravigliosamente, in una finale di quelli rari. Che non vogliamo qui rivelare, basti dire che il giovane autore, classe 1972, riesce in un esercizio assai raro: raggiunge un equilibrio perfetto fra cuore e cervello, razionalità ed emozione.

Read more

Dalla notte più buia di Berlino, e d’Europa, arriva la voce di Sandor Marai

Siamo nel 1924 ed in Germania sta accadendo quello che tutti sappiamo. L’uovo del serpente, il nascente nazismo, è sempre più riconoscibile. Siamo nel 1924 ed il grande Sandor Marai, lo scrittore ungherese che la casa editrice Adelphi (chapeau per sempre, e non solo per questo motivo!) ha fatto scoprire al mondo sul finire degli Anni Novanta, ha al suo attivo solo un paio di raccolte di poesie. E rompe il ghiaccio con un raccontino di un centinaio scarso di paginette: «Il macellaio».

Read more