Il pane perduto di Edith Bruck

Che storia, quella di Edith Bruck. Una vita così non può non essere raccontata. Edith Bruck ha oggi 90 anni. Ha una grande paura, quella di perdere la memoria. Ogni tanto, ma è naturale, la sente come balbettare, andare e venire: per questo si è messa scrivere. Una vita così non può scivolare nell’obblio. E allora racconta, racconta. E qualcuno trascrive, qualcun altro pubblica. Decisione sacrosanta. Tant’è che le sue pagine sono giunte sul tavolo di Papa Francesco, che ha letto, si è commosso e … ha voluto incontrare la scrittrice. Non dandole udienza ma andando lui di persona a casa della testimone (stavamo per scrivere scrittrice e invece no, prima di tutto la Bruck è testimone!). Da qui un’eco straordinaria.

Read more

Sembrava bellezza, un romanzo al femminile

Un fiume in piena ? di più. Teresa Ciabatti colpisce subito. Dicono che, per il prossimo premio Strega, bisognerà fare i conti con Teresa Ciabatti e il suo “Sembrava bellezza”. Sarà per il peso della Mondadori, sarà per il fatto che quest’anno “tocca a una donna”, sarà per le segrete cose farcite da intrighi diversi (stiamo pur sempre scrivendo del riconoscimento più bramato in ambito letterario italiano…): fatto gli è che siamo andati a leggerlo.

Read more