Tu da che parte stavi?

“Da che parti stavi quando lo zio di Mohamed affogava in mezzo al Mediterraneo?”, “Da che parte stavi quando mal vestiti in centinaia attraversavamo le Alpi per raggiungere la Francia dall’Italia?”, “Papà, ma tu da che parte stavi?”.“Those who do not remember the past are condemned to repeat it” (“chi non ricorda il passato è condannato a ripeterlo”) è la frase di George Santayana all’ingresso di uno dei primi blocchi di detenzione che si visitano. Ogni 27 gennaio io di quello che è stato e di quello che è cerco di avere memoria, ma, perso dalle piccolezze mie, non sono poi così sicuro di riuscirci

Read more

Perche’ i migranti hanno i telefoni?

Quando un giorno vi fermerete per strada con un migrante chiedetegli come era la sua vita prima di arrivare via mare e lui prontamente vi farà vedere la foto della moglie… morta…. del figlio …. disperso…. della madre che aspetta il suo ritorno… Quando scenderà una lacrima dai suoi occhi …. voi abbassete lo sguardo e pronunciate queste parole “scusaci fratello, ma noi pensavamo che il telefono non fosse cosa importante nella tua vita”

Read more

Teniamoci stretto il sentimento di solidarietà

Non si sa più cosa fare per rendere brutta e impronunciabile l’idea stessa di accoglienza. È comunista, è il tesoro di mafia capitale, è dei ricchi-che-non-sanno-cosa-siano-le-periferie, è contro la povera gente italiana, è sfigata, è imposta da Soros, è il cavallo di Troia dell’invasione, è il via libera agli stupratori neri. Discutiamo finché si vuole sulle questioni migratorie, su come gestirle e condividerle. Ma teniamoci quel che è patrimonio nostro da millenni.

Read more

Battisti, la Storia presenta il conto.

Nel mondo, e in Italia, spira un deciso vento di destra, e si sa. La cattura di Cesare Battisti viene salutata con accenti politici ribaldi da chi vola su quel vento, e si capisce. Capisco anche la frustrazione di chi ha il cuore a sinistra: ma la notizia del ritorno in Italia di un terrorista, per scontare la sua pena, è buona per tutti, per il paese, per la giustizia, per lo Stato di diritto. E non è un’impostura dire che la banda di Battisti rapinava e uccideva in nome della rivoluzione comunista. O ricordare che due uomini di Stato hanno impedito, con pretesti “umanitari” inaccettabili, l’estradizione di Battisti in Italia nei decenni passati. Si chiamavano Mitterrand e Lula, figure chiave della sinistra mondiale. Alla fine la storia presenta sempre il conto, anche rispetto agli anni di piombo. Non solo per la sinistra, certo. Ma qui oggi di questo si parla, senza tacere o nascondere quell’abisso

Read more