Neoliberismo ed economia del ricatto

Il mondo nel quale viviamo è guidato da logiche neoliberiste che portano gli Stati ad alleggerire le proprie politiche sociali, fiscali e ambientali: i grandi capitali rivendicano condizioni che siano loro sempre più favorevoli per accumulare patrimonio, di conseguenza le istituzioni politiche si trovano a mediare tra nuove tensioni dovute a mancanza di stabilità lavorativa, di ridistribuzione del capitale e deperimento degli spazi verdi.

Read more

Neoliberismo e perdita di potere locale

Per non intralciare gli affari di grandi imprese internazionali si crea una netta scissione tra politica interna e macroeconomia e ciò in nome di un male interpretato concetto di libertà individuale. La libertà delle multinazionali di diventare multimiliardarie corrisponde col fatale destino di moltissimi di vivere poveramente o di essere catapultati in un mercato del lavoro caotico e incerto.

Read more

Principi per una ricostruzione equa, democratica e ambientale

Se da un lato ci auguriamo che la crisi coronavirus passi presto, senza che il pegno da pagare in vite umane sia troppo elevato, dall’altro si impone un profondo ripensamento della struttura economica e sociale del nostro modo di vivere. Dal momento in cui ci riteniamo una specie intelligente, unito al fatto di avere più tempo a disposizione, una riflessione in questo senso sarebbe opportuna. Risulterebbe imperdonabile riprendere tutto come prima e ritornare alla “vecchia” normalità, quando sappiamo che proprio questa rappresenta il problema.

Read more

Oh, ridi pagliaccio

La coulrofobia è la paura dei clown, una paura che è innescata dalla mente con un meccanismo psicologico. Tale meccanismo va in tilt quando non riusciamo a decifrare le espressioni di chi abbiamo davanti (il pagliaccio), perché ha la faccia piena di trucco.
Per anni questa paura è stata forse tramutata in astio, ovvero qualcosa di negativo e subdolo verso una ben definita categoria dei persone, le quali oggi non sono riconoscibili perché portano maschera, camice e visiera.

Read more

Coronavirus, l’importanza di uno STATO forte

Ora non è il momento di polemiche ma presumo che in queste ore tutti stiano apprezzando la presenza di uno Stato forte e di un sistema sanitario performante per tutti e questo deve essere un capo saldo per le prossime decisioni politiche di questo Cantone. Il sistema è fragile e andranno prese quelle decisioni che sostengono uno Stato forte: un servizio pubblico, un sistema sanitario e delle prestazioni sociali solide perché le loro lacune non sono sopportabili soprattutto in periodo di crisi.

Read more

Che il Coronavirus ci insegni qualcosa?

Che piaccia o meno al nostro pensiero illusoriamente e ingenuamente liberale, dovremo farci venire altre idee per integrare i vincoli della natura che ancora cerchiamo di eludere e nel contempo integrare le legittime libertà altrui che ancora regolarmente misconosciamo. Chissà se questa esperienza insegnerà che non sono gli ecologisti ad essere illiberali e “tassativi”, bensì i limiti stessi della natura. Chissà se ci insegnerà che non è la natura a dover essere modellata in funzione dell’economia, bensì il contrario.

Read more

Il profondo solco tra dignità e libertà d’espressione

La difesa della libertà d’espressione è sì un diritto da difendere, ma se si scontra con l’interesse di una comunità (o di una sua parte) a voler essere tutelata da discriminazione e odio, va da sé che in un gioco di proporzioni, il diritto alla propria dignità prevale. Perché, non prendiamoci in giro, appellarsi alla libertà d’espressione, in questo contesto, è una scappatoia per poter continuare a “professare” l’omofobia.

Read more