Lotta, passione, autogestione

Diverse migliaia di persone, come non si vedevano da anni per una manifestazione ticinese. Roba da far impallidire il corteo, già gioioso e nutrito, di tre anni fa per il Gay Pride.

La manifestazione di Lugano a sostegno dell’autogestione, si è svolta tra bandiere, striscioni, fumogeni colorati, ma soprattutto con il concorso di persone di tutte le età: anziani, famiglie, bambini. Perfino qualche neonato.

Read more

Israele e la guerra infinita

in questi giorni si contano a centinaia i morti palestinesi nella striscia di Gaza. Vittime dei bombardamenti israeliani. Qualche decina sono invece i cittadini israeliani uccisi dai razzi lanciati da Hamas.
Ma questo è sono l’ennesimo capitolo di una sporca sporchissima guerra, dell’infinito conflitto israelopalestinese che da decenni si nutre di recriminazioni da entrambe le parti, malgrado si tratti di una guerra asimmetrica.
Benché a livello internazionale la richiesta per un cessate il fuoco sia giunta da più parti, perfino dalla Russia di Putin e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden abbia chiesto al premier israeliano Benjamin Netanyahu una “significativa de-escalation oggi”, proprio in queste ore è ripreso il lancio di razzi da Gaza verso le comunità israeliane attorno alla Striscia.
Ma palestinesi e israeliani troveranno mai un accordo riuscendo a convivere finalmente in pace?
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Andrea Vosti, la mia America

Le elezioni presidenziali del 3 novembre 2020 saranno ricordate come le più folli della storia americana recente. Uno sfidante, Joe Biden, che vince in rimonta quando a detta di molti sembrava ormai spacciato.
Un presidente, Donald Trump, che si rifiuta di riconoscere la sconfitta e che per quattro anni ha infranto ogni codice di condotta, sdoganando un populismo incurante della verità.
Questi sono solo due degli argomenti trattati nel libro “America First” (Armando Dadò Editore, 2020) con il quale Andrea Vosti cerca di risalire alle radici di un fenomeno, il “trumpismo”, che ha sedotto milioni di cittadini statunitensi.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Il sogno di Giada Besomi

New Ability nasce dal sogno di una bambina che, già sui banchi delle elementari, fantasticava su di una scuola aperta a tutti. Quella bambina di nome Giada, nel frattempo, si è laureata in psicologia sportiva e scienze motorie adattate, e oggi è responsabile della formazione PluSport (Sport Andicap Svizzera) per il Canton Ticino nonché fondatrice e presidente dell’Associazione New Ability.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Quando il senso delle canzoni sei tu

A Pasqua De Gregori ha spento le sue prime settanta candeline. Le sue canzoni ci hanno fatto da colonna sonora, ci hanno accompagnato. Perché la canzone è un genere di conforto. Ancora di più lo è quando i versi e la musica cristallizzano e ci restituiscono stati d’animo che non credevamo si potessero mettere in musica.
Una canzone. Come dimenticare la magia del primo ascolto. Soprattutto di quelle capaci di emozionarti. Che ti si appiccicano addosso e diventano parte di te. Alice. Smells like teen spirit. Bella ciao.
Testi di canzoni che arrivano dritte dritte al cuore. Con una musica capace di rasserenarci, pur essendo malinconica. Perché la sfida di certe canzoni è di raccontare cose ma senza farle sembrare troppo ingombranti, pesanti. Senza essere troppo invadenti. Di dire ma di farlo in punta di piedi.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Lugano e i Molinari, l’eterna lotta

Chiamatelo sfratto o disdetta, la sostanza non cambia. Il Municipio di Lugano ha concesso appena venti giorni al centro sociale autogestito il Molino per liberare l’ex Macello. Una decisione controversa che il Municipio ha preso non esattamente all’unanimità. Ad aver votato a favore con un solo voto di scarto, oltre ai tre leghisti – il sindaco Marco Borradori, Michele Foletti e Lorenzo Quadri – anche l’uscente Michele Bertini.
È stata questa la risposta della città ai tafferugli verificatisi durante la manifestazione dello scorso 8 marzo alla stazione. Se inizialmente si prospettava addirittura uno sgombero forzato da parte della polizia, ora si attende che i Molinari raccattino le loro cose e sloggino senza fare storie.
Un ultimatum che sa tanto della provocazione preelettorale. Anche perché, se non verrà rispettato, sarà comunque avviata la procedura di sgombero d’ufficio. Insomma, l’ennesimo braccio di ferro tra le parti che, se non dovesse trovare una soluzione pacifica, rischierà di portare di nuovo allo scontro a muso duro.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Adriano, batterista per passione

Figlio unico, Adriano Assanti Gironda, nasce a Napoli nel 1951. Nel 1967, la sua prima vera batteria (che possiede tutt’ora) è una Ludwig, identica a quella di Ringo Starr. Inizia a impugnare le bacchette fin da piccolo, arrivando a esibirsi con diverse orchestre e gruppi musicali. Tra gli altri accompagna in più di un’occasione Massimo Ranieri in concerto, ma il gruppo rock che più di tutti gli è rimasto nel cuore si chiama Moby Dick.
In Italia, con i Moby Dick, Adriano suona nei maggiori e più esclusivi locali di musica dal vivo. I Moby Dick sono anche il primo gruppo hard rock italiano a registrare a Londra all’Olimpic Studio, un glorioso studio di registrazione dove hanno inciso dai Rolling Stones e Jimi Hendrix ai Led Zeppelin e i Bealtes.
L’avventura come batterista professionista finì verso la fine degli anni Settanta quando per vivere di musica si trasferì prima a Milano e poi in Svizzera, ma non era più la stessa. Oggi Adriano Assanti vive con la moglie a Caslano e nel tempo libero non ha smesso di comporre musica e scrivere canzoni.

Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Don Raffae’, boss della camorra

Don Raffae’, boss della camorra
La settimana scorsa è morto il boss della camorra Raffaele Cutolo. Aveva 79 anni ed era malato da tempo. Negli anni Settanta aveva dato vita alla Nuova Camorra Organizzata. Era stato soprannominato ‘O Professore, per il suo carisma, per il talento nello scrivere poesie e per la capacità di continuare a gestire i suoi affari criminali perfino dalla cella.
Nato a Ottaviano, in provincia di Napoli, Cutolo è stato il protagonista di alcune delle pagine più misteriose e sanguinose della recente storia italiana. Nel corso della sua carriera criminale non sono mancate le collusioni con la politica, gli affari sul dopo terremoto del 1980 in Irpinia, gli intrecci con le altre mafie, i patti coi servizi segreti e Brigate Rosse.
Sempre teatrale nei suoi modi di fare, perfino nelle ultime dichiarazioni che il boss fece nel 2016 a proposito del sequestro di Aldo Moro, affermando che avrebbe voluto intervenire e trattare per la sua liberazione, ma che i politici dell’epoca erano di tutt’altro avviso.
Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS

Read more

Myanmar, il golpe a tempo di aerobica

Khing Hnin Wai è un’insegnante di aerobica. È stata ormai soprannominata la Jane Fonda birmana. Come ogni altro giorno che Buddha comanda, anche il 31 gennaio Khing Hnin Wai ha iniziato a fare i suoi esercizi e a saltellare davanti alla telecamera. Con il suo completo giallo fosforescente e nero e la mascherina in volto, mentre i suoi follower la seguivano sui social. Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more

Il fantasma di San Patrignano

S’intitola “SanPa: luci e tenebre di San Patrignano” la docuserie prodotta da Netflix che tante polemiche ha sollevato attorno alla controversa figura di Vincenzo Muccioli e alla comunità di recupero dalla tossicodipendenza da lui fondata. Una comunità, quella di San Patrignano che, dal 1978 ad oggi, ha accolto 26’000 giovani. Ancora oggi ne entrano in media 400 all’anno, di cui 30 sono minorenni. Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

Read more