150 persone ostaggio di Salvini: le voci della protesta

150 migranti sono bloccati al porto di Catania sulla nave militare Diciotti da giorni,in condizioni igienico-sanitarie disperate, ostaggi della propaganda di Matteo Salvini, che li sta di fatto sequestrando. Abbiamo sentito le testimonianze dei presenti al sit-in permanente al porto, la loro rabbia per quello che sta avvenendo con la passività, o addirittura complicità, delle istituzioni locali. Prevista una grande manifestazione per domani alle 17 al Porto di Catania.

Read more

È solo rabbia

Una sola risposta c’è, e non è mettere dei fiori nei cannoni. La risposta è uno schiaffo al bullo di turno, che la prossima volta ci pensi due volte. La risposta è nella reazione, soprattutto in questi momenti. Nell’occupare territori vergini d’idiozia congenita conclamata. Siateci, siamoci, arrabbiati, decisi, e se dobbiamo prenderle, beh, almeno qualcuna l’abbiamo data.

Read more

Salvini e Lega, 49 milioni di scheletri nell’armadio

La difesa dei cittadini è impossibile se si sottrae loro denaro pubblico, frutto delle tasse che gli stessi versano e che dovrebbe servire per far crescere il Paese e garantirne la sicurezza e la stabilità che Salvini promette da anni. Una truffa simile sa molto di presa in giro, soprattutto quando si accusano dei poveri disgraziati che attraversano il Mediterraneo su un gommone in cerca di una vita almeno passabile di essere la causa di tutti i mali dell’Italia.

Read more

Orban v’insegna che succederà all’Italia

Le presunte radici cristiane fungono da collante per Salvini, che ha giurato sul Vangelo, e per Orban che vuole iscrivere nella Costituzione la difesa di non precisati “valori cristiani”. Inutile dire che i valori cristiani dei due gaglioffi sono quelli oltranzisti. Quelli invece del Cristo, quelli veri, di amore, tolleranza e comprensione, Salvini e Orban se li mangiano a colazione con pane e marmellata.

Read more