Bolle mille bolle RUAG

Il colosso RUAG, controllato dalla Confederazione e con un giro d’affari annuo di poco meno di un miliardo di franchi, avrebbe gonfiato ad arte le fatture per un totale di circa 400 milioni. Un bottino frutto di una truffa portata avanti per anni. In barba a tutti coloro che cercano di far quadrare i conti senza balle o bolle truccate, giochi contabili, o peggio, di prestidigitazione.

Read more

Quadri, sei troppo giovane per ricordare

È un signore di 79 anni, Gian Alberto lotti ,nato nel lontano 1939, a ripercorrere, in una lettera aperta a Lorenzo Quadri su La regione Ticino, i fatti successi durante la guerra. Una lettera gentile e accorata, che trae spunto dalle esternazioni del Consigliere Nazionale nei confronti del Ministro Bertoli, che si era scusato personalmente e della sopravvissuta all’olocausto e senatrice a vita Liliana Segre

Read more

Antonio, ragazzo dell’Europa

Antonio era il simbolo di ciò che di buono ha prodotto l’Unione Europea. In un’era in cui l’Unione è ridotta a un cumulo di particolarismi ed egoismi che la fanno sembrare più simile ad un ammasso di macerie che a una potenza, Antonio si impegnava per far rivivere lo “spirito di Ventotene”, credeva negli ideali dei Padri Fondatori e voleva farli risorgere dalle loro ceneri.

Read more

Lodi, lo schiaffo della legge al razzismo

È un vero e proprio schiaffo legale quello ricevuto dall’amministrazione comunale leghista di Lodi, condannata dal tribunale di Milano a modificare il regolamento che di fatto escludeva i bambini stranieri dalle agevolazioni per la mensa scolastica. Di fronte a questa barbarie morale, l’esistenza di giudici ligi al dovere e obbedienti solo alla legge è una luce, seppur piccola, nelle tenebre

Read more