Pizza e cocaina

Ma quale pizza, dai. O chissà quale altro fast food recapitato direttamente a casa. Oggi i veri affari si fanno con la consegna della roba, intesa come droga, a domicilio. Ti rimane solo l’imbarazzo della scelta. Te la ordini stando comodamente seduto in poltrona. Ormai funziona così anche da noi. Con un sms o una telefonata in cui specifichi cosa e quanta ne vuoi e nel giro di poco ti ritrovi con il tuo “fattorino” di fiducia che sull’uscio di casa ti consegna lo sballo che cercavi. La più gettonata rimane la cocaina. In Svizzera, il suo consumo è più che raddoppiato negli ultimi cinque anni.

Read more

Salvini, la legge presenta il conto

C’è un dato fondamentale che, al di là di ciò, viene fuori dal voto del Senato, ovvero che l’arroganza e la prepotenza prima o poi si pagano; che l’azzardo spesso costa, e l’eccessiva sicurezza di sè porta solo a brutte sorprese: il Papeete insegna. Che c’è, fortunatamente, una legge che si può sbeffeggiare, calpestare, piegare agli istinti bassi e sputacchiosi della marmaglia urlante sotto il palco di un comizio, ma che è là, scritta sulla carta, e prima o poi, al mutare delle fortune, presenta il conto.

Read more

Rabadan, tutto nell’inceneritore! 

In questi giorni veniamo a sapere che i bicchieri biodegradabili erogati al carnevale Rabadan verranno buttati insieme a quelli di plastica e bruciati nell’inceneritore. Questo perché è troppo difficile separarli dagli altri. Insomma, una fregatura bella e buona. Le giustificazioni dell’organizzazione sul fatto che bruciati inquinano meno, suonano decisamente ridicole.

Read more

Quel mestiere da influencer

Massimiliano Ay e Lea Ferrari, i due deputati comunisti in Gran Consiglio, non ci stanno. Non a questo gioco. Non di fronte a certe scemenze che sembrano figlie della peggior televisione berlusconiana, di quel trash che ormai si diverte a rincorrersi dando il peggio del peggio di sé. Un po’ ovunque. In maniera globale e totale. Come nel caso di Camilla Neuroni (un cognome d’arte, vero?), la giovane luganese rimbalzata agli onori delle cronache per aver esibito con grande generosità il proprio fisico da Barbie e un canotto al posto delle labbra, all’interno del reality di MTV Italia “Riccanza”.

Read more