Polonia: Altro giro di vite sull’aborto

La giustizia polacca ha ulteriormente ridotto il diritto all’aborto nel paese dal governo ultra-cattolico. Venerdì scorso, una sentenza del Tribunale costituzionale di Varsavia ha infatti dichiarato incostituzionale l’aborto anche in caso di “malformazione grave ed irreversibile del feto o di malattia potenzialmente mortale per il nascituro”. Un giro di vite denunciato da Amnesty International, dal Centro per i diritti riproduttivi e da Human Rights Watch

Read more

Legge C02, tempo non ne abbiamo

Il 6 ottobre 2020 il Parlamento ha approvato la nuova revisione della Legge federale sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra (legge sul CO2).
Questa revisione non è però piaciuta a tutti ed è sotto attacco da due fronti contrapposti. Un primo referendum è stato lanciato dagli ambienti economici di destra, che vedono le ulteriori limitazioni, tasse e compensazioni come una minaccia alla loro produttività e al loro reddito. Il secondo referendum è stato lanciato da alcuni gruppi regionali di Sciopero per il Clima, che ritengono che la revisione sia insufficiente a contenere il surriscaldamento globale. Se da un lato nessuno si aspettava che i rappresentanti dell’industria dell’aviazione, dei trasporti, del petrolio e dell’edilizia saltassero dalla gioia di fronte a questa revisione, la mobilitazione dei movimenti climatici merita qualche riflessione.

Read more

Razza, parola cancellata dalla costituzione

Sono le parole a dare forma i pensieri, a costruire il nostro modo di essere, le nostre convinzioni. Ieri leggevo che la parola “razza” sarà cancellata dalla costituzione tedesca, è quanto riporta il giornale tedesco Suddeutsche Zeitung in prima pagina. Ma sentivo anche Matteo Salvini, con tanto di mascherina pro Trump, che si scagliava contro il governo italiano per non aver fatto nulla ribadendo come la parola “coprifuoco” non gli piaccia per niente.

Read more

Sul Covid Salvini non ha più voce in capitolo

Per Salvini non sono tempi facili: fra calo della Lega nei sondaggi, processi in corso e figuracce televisive ripetute, il leader leghista sembra aver perso decisamente il piglio da uomo forte. A confermarlo, il fallimentare tentativo di frenare, o quanto meno avere voce in capitolo, sul coprifuoco deciso dal governatore leghista Lombardo Fontana di comune accordo con i sindaci, anch’essi in gran parte del partito di Salvini.

Read more