Quando la paura faceva Novanta

Chi aveva vent’anni negli anni dell’esplosione della musica grunge sa perfettamente di cosa stiamo parlando. Conosce bene il panico morale di quella generazione, definita Generation X mica a caso. Definita da un’incognita. Una generazione malinconica e maledetta. Con uno sconforto e un malessere tatuati nell’animo. Restituito e condiviso attraverso un urlo che quello di Munch in confronto è nulla. Un grido collettivo. Di voci dolenti e graffianti. Con l’urgenza di buttare fuori l’orrore. E un ago troppo spesso conficcato nel braccio. Perché gli anni Novanta hanno anche visto il ritorno sulla scena – prepotente – dell’eroina.

Read more