In pensione il calzolaio di Clay Regazzoni

Ciccio Liberto, ultra ottantenne artigiano siciliano, magico calzolaio dei più grandi piloti della Formula 1, ha deciso di abbassare la rombante saracinesca del suo incasinatissimo laboratorio di Cefalù dove fiorivano le iconiche scarpe create su misura – sulle ali di un talento a dismisura – per i pigianti piedi di Mario Andretti, Emerson Fittipaldi, Niki Lauda, Jacques Laffite e …Clay Regazzoni.

Read more

Russia, il passato che incombe

Se c’è una cosa della quale i russi ancora oggi discutono è del perché l’Unione Sovietica a un certo punto, poco dopo la caduta del Muro di Berlino, sia collassata. Era il 1991. Eppure a trent’anni di distanza dalla dissoluzione dell’Urss, l’impronta che l’impero sovietico ha lasciato nel suo ex spazio d’influenza è tuttora ben presente. Lo si è visto nella recente crisi tra Ucraina e Russia e negli scontri di piazza che hanno scosso il Kazakistan. Un passato ancora in vita che segna confini, rotte geopolitiche del Cremlino e dei suoi avversari. Tutti prigionieri di uno schema mentale duro a morire, quello della guerra fredda.

Read more

La marcia delle paperelle

Trent’anni fa, una marea gialla di paperelle galleggianti invase l’oceano Pacifico. Era il 10 gennaio del 1992 quando un esercito di poco meno di 29’000 papere e altri animali giocattolo di gomma colorata tra cui tartarughe, rane e castori, a causa di un incidente navale, finirono disperse in alto mare. Non si trattò di uno scherzo, no, ma di un terribile disastro ambientale, malgrado all’epoca tutta la vicenda fu vissuta come un episodio divertente.

Read more