Sei piccole seviziate e uccise

Sei donne sono state sequestrate, seviziate o uccise questo week end solo in Italia, mentre noi eravamo magari a fare un meritato ponte da qualche parte, a goderci una vacanzina. In sei pativano il loro personale olocausto a mano di mariti o ex amanti.
Non le hanno ammazzate dei nigeriani, ma poco importa. Perché il dramma è nelle donne e nella morte, non nei carnefici.
Queste morti, queste torture, sono figlie di quelle due mentalità, mentalità solo apparentemente opposte ma unite in un solo pensiero, e cioè che la donna abbia uno statuto speciale, che consente alla società di imporle degli stilemi di vita.

Read more

L’inverno del nostro scontento

“L’inverno sta arrivando” è uno fra gli adagi, tra le frasi che hanno reso celebre la serie televisiva “Il Trono di Spade”. Un monito che Donald Trump, senza chiedere il permesso a nessuno, ha fatto suo. Lo ha piegato a suo favore, a uso e consumo della propaganda elettorale con la quale in questi giorni sta aizzando la base del suo elettorato affinché vada in massa alle urne per le elezioni di metà mandato.

Read more

Il Ghiro e le paludi del pensiero

Giorgio Ghiringhelli non risparmia accuse a nessuno. Col piccone, dal suo blog, il Guastafeste ci va giù secco, quando proprio deve. Tessendo le proprie trame fatte d’intrighi. Bacchettando globalisti, buonisti e giornalisti. Forse perché – come canta Vasco Rossi – la vita è un brivido che vola via. È tutto un equilibrio sopra la follia. E quando s’inciampa, addio.

Read more

Una felicità possibile nella demenza?

Se una persona parla, e se le parole sono la forma udibile, verbale, di un pensiero, allora vuol dire che il pensiero esiste ancora. E chi siamo noi per stabilire che così non è? A che titolo decidiamo che il pensiero e le parole che lo esprimono, un senso non ce l’hanno solo perché noi non riusciamo a comprenderlo? Chi siamo noi per stabilire che la realtà vera sia la nostra è solo quella?

Read more